“Ho scelto di metterci il mio nome, volentieri.”

Fabrizio Lesignoli


Mi chiamo Fabrizio Lesignoli e sono nato a Parma nel 1960.

Dal 1976 mi dedico con passione a questo bellissimo mestiere, il pellettiere, iniziato un po’ per caso in una fabbrica storica di Parma, allora produttrice per il proprio brand e per aziende internazionali, al tempo in cui erano gli stessi imprenditori a gestire in prima persona la direzione creativa del marchio.

Da questi primi passi ho consolidato l’arte e l’amore per questa professione, imparando intimamente tutti i tipi di lavorazione artigianale. Col passare degli anni, la mia esperienza si è arricchita progressivamente grazie a nuove occasioni lavorative, quali tagliatore di pelli in calzaturifici o altre pelletterie, fino ad arrivare ad essere responsabile della direzione creativa di modelli per un’azienda di Parma titolare di un grande marchio tuttora conosciuto in ambito internazionale.

Fu proprio questa esperienza maturata nel 1987 a darmi l’opportunità di conoscere personalmente il grande imprenditore dietro alla grande impresa, esperienza che mi consentì di sperimentare varie lavorazioni, dovendo seguire direttamente sia le sue esigenze di sfilata per la linea Donna e Uomo, sia le seconde linee.
Grazie allo stesso grande imprenditore, che nel frattempo assunse l’incarico di direttore artistico per un altro noto brand del mondo fashion, negli anni successivi ho avuto la possibilità di partecipare attivamente all'interno del team che ha poi realizzato un celeberrimo ciondolo, simbolo e icona del modello di borsa realizzato per una famosa principessa, nonché di realizzare produzioni particolari su misura per personaggi dello spettacolo.

Questa esperienza così ricca proseguì attraverso la realizzazione di progetti particolarmente interessanti, fino a che, nel 1998, decisi di rilevare un piccolo laboratorio artigianale -che seguivo già di persona- per affrontare i vari progetti che mi si presentavano.
Pensai dunque che fosse arrivato il momento di mettere a frutto tutte le lezioni imparate sul campo in anni di duro lavoro e sacrifici.
Airedale, questo è il nome del laboratorio di Parma dove entrai inizialmente per portare avanti le numerose collaborazioni con l'imprenditore di successo artefice della mia crescita professionale.

Da quel momento, l’unica differenza sostanziale era il privilegio di poter disporre di un contesto diverso e più coinvolgente, dal momento che qui ero io in prima persona il responsabile ed esecutore materiale delle richieste provenienti da un marchio allora così famoso.
Continuai ancora per diverso tempo a lavorare per lui tra Milano o Parigi, fino a che la sua scomparsa separò progressivamente la mia strada da quella del suo marchio.

Dagli inizi del 2000 con l’impresa artigianale Airedale realizzo le cinture uomo per due brand internazionali di altissimo livello.
Con questo bagaglio di esperienze, nel 2012 ho deciso di mettere a disposizione il mio know-how sul mercato proponendo i campionari di prodotti realizzati artigianalmente come cinture, piccola pelletteria e borse, tutto made in Italy.
E così, da qualche anno la mia impresa artigianale espone alla fiera di Firenze Pitti Uomo ottenendo molti successi che mi hanno incoraggiato ad aprire la linea Fabrizio Lesi.
Questo brand, che richiama la mia vera identità, vuole essere un marchio di pelletteria artigianale di altissima qualità, identificativo dell’italianità sul mercato internazionale.

La produzione aritiganale di Fabrizio Lesi offre accessori personalizzabili secondo le esigenze delle aziende, garantendo la qualità del made in Italy